lunedì 16 marzo 2009

Apertura dei vescovi tedeschi all'eutanasia? Sarà vero? Se fosse così invito la CDF ad iniziare i "colloqui dottrinali"

Su Micromega e' apparsa questa notizia.
Risale al 1999 ed al 2003 ed e' frutto di un accordo fra la Chiesa Cattolica e le Chiese evangeliche tedesche?
Se cio' corrisponde alla verita' (e non c'e' ragione di dubitarne vista la firma in calce: Lehmann!) invito la Congregazione per la dottrina della fede a verificare che i vescovi tedeschi siano in linea con la dottrina cattolica.
In caso contrario e' opportuno iniziare i "colloqui dottrinali" con chi si sta ponendo al di fuori dalle leggi della Chiesa (per usare un'espressione cara agli stessi vescovi tedeschi).
.
R.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho sbagliato, scusa. In effetti, si riferiscono ai documenti del 1999 e 2003. Lo scopo è evidente, visto che è in discussione la legge sul "fine vita". Bisognerebbe sapere quali furono le reazioni allora, ammesso che vi siano state.
Alessia

mariateresa ha detto...

se i vescovi tedeschi cominciassero adesso dei colloqui dottrinali , li concluderebbero tra 60 anni, vista la mole delle questioni in sospeso.

Raffaella ha detto...

:-)))

Anonimo ha detto...

no, scusate , a proposito di quest "apertura all'eutanasia dei vescovi tedeschi" , se questo non è da parte del clero tedesco un violento accanimento contro Papa Benedetto, per dargli deliberatamente altri gravi problemi, ditemi voi che altro è....sì, perchè segue a ruota il caso dei lefebriani, e proprio, ZAC in quest'inizio della settimana che lo vedrà in Africa impegnato i un importantiossimo viaggio apostolico.....

Raffaella ha detto...

Ciao Carla, se fosse vero sarebbe comunque una notizia vecchia perche' risalente al 1999 ed al 2003.
R.

Anonimo ha detto...

Il sito di repubblica continua a stressare con 'sta notizia così fresca strumentalmente rispolverata da micromega. Evidentemente ci prendono per imbecilli che ignorano la discussione in atto sul testamneto biologico.
Alessia

gemma ha detto...

tra un pò spunterà qualche intervista sul tema rilasciata da qualche vescovo tedesco magari nel 2003 ad una tv finandese e fino ad adesso ignorata

Anonimo ha detto...

Il problema è che me compresa, no tutti sapevano che si trattava di qualcosa che risaliva nel 2003, il problema sono comunque gli effetti derivanti dall'aver "sparato" questa notizia nei siti. Chi lavora nei media sa bene come siano frenetici i ritmi di vita della maggioranza delle persone. QUANTI sono davvero quelli che hanno modo e tempo di approfondire la notizia? E quanto ai vescovi tedeschi, è forse arrivata qualche precisazione, qualche aggiustamnato di tiro? Probabilmente no.