sabato 29 novembre 2008

A maggio il Papa andrà in Israele (Politi)


Vedi anche:

IL PAPA E L'EBRAISMO: LO SPECIALE DEL BLOG

Donato al Papa il libro d’arte Fmr-Marilena Ferrari. Il volume è in soli cinque esemplari

Jean-Louis Bruguès: Passa ancora per Aquino il dialogo con la modernità (Osservatore Romano)

Don Éric Jacquinet: La Chiesa deve imparare il linguaggio delle nuove generazioni (Osservatore Romano)

Marcello Pera: Benedetto XVI può aiutare il liberalismo a riscoprire le sue radici cristiane (Radio Vaticana)

Card. Arinze: le celebrazioni siano ben curate in ogni parte (Radio Vaticana)

Il Papa a maggio in Terra Santa (Galeazzi)

Gli attacchi a Mumbai e la persecuzione dei Cristiani in India: il doppiopesismo dei media (Agnese)

Sincretismo e relativismo, Messori: "Ad Assisi "sacrificavano" anche i polli". Le riserve di Ratzinger limitarono i danni (Stampa 2005)

Lettera-prefazione del Papa al libro di Marcello Pera: La fede non si può mettere tra parentesi. Urge il dialogo interculturale

A maggio il Papa andrà in Israele

MARCO POLITI

CITTA' DEL VATICANO

Papa Ratzinger andrà in Terrasanta nella primavera del 2009. E non è escluso che nello stesso anno anche il processo di beatificazione di Pio XII faccia un ulteriore passo in avanti.
La decisione del pontefice non è stata ancora ufficializzata, ma il portavoce vaticano padre Lombardi conferma i contatti con le autorità israeliane in vista di un viaggio «nel corso del prossimo anno». Mordechai Lewy, il nuovo ambasciatore d' Israele, precisa: «Siamo d' accordo con la Santa Sede che la visita di Benedetto XVI in Terrasanta non sia un normale incontro bilaterale, ma abbia una portata storica.
Lavoriamo alacremente affinchè avvenga nel 2009».
Un vero colpo di scena, viste le polemiche esplose per la targa allo Yad Vashem (il museo dell' Olocausto a Gerusalemme) che il Vaticano considera offensiva nei confronti di Pio XII e le dure reazioni da parte ebraica di fronte alla prospettiva di una beatificazione di papa Pacelli.
Ma Ratzinger è spinto soprattutto dal cuore.
Tra qualche mese dovrebbe terminare il suo secondo volume su Gesù - i capitoli riguardanti la prima parte della sua vita - e per il pontefice sembra impensabile concludere un' opera così impegnativa su Cristo senza andare in pellegrinaggio sui luoghi della sua nascita e passione.
La rivelazione del viaggio è venuta dal quotidiano Haaretz, secondo cui il rinnovato invito del presidente Peres è stato accettato dal Papa. La visita avverrebbe nella seconda metà di maggio.
In Vaticano si pensa ad un pellegrinaggio concentrato su due tappe: Gerusalemme e Betlemme. Bilanciando così la presenza in Israele e nei Territori Palestinesi.
Con un profilo eminentemente religioso e scarsamente politico, anche per non entrare nel ginepraio del conflitto tra Abu Mazen e Hamas. A Gerusalemme il pontefice visiterebbe il memoriale dello Yad Vashem per onorare i martiri della Shoah, ma non andrebbe al museo.
La visita, affermano fonti vaticane, non va però interpretata come una decisione di rinviare sine die la beatificazione di Pio XII. Papa Ratzinger, al contrario, ritiene che nulla possa addebitarsi alla figura di Pacelli. Il cardinale Bertone, vero braccio destro del Papa, ha lanciato due segnali chiarissimi. La beatificazione - ha detto - è di «esclusiva competenza della Santa Sede» e va rispettata da tutti.
Inoltre, ignorare le azioni di Pacelli a favore degli ebrei, sarebbe una «grave mancanza di riconoscenza». Andando a Gerusalemme Ratzinger si sentirà poi meno condizionato nel decidere poi su Pio XII. Sul piano bilaterale c' è attesa per la riunione israelo-vaticana del 17 dicembre. Il Vaticano si aspetta che le autorità israeliane onorino l' impegno a riconoscere lo status giuridico degli enti cattolici e facilitazioni fiscali a loro favore.

© Copyright Repubblica, 28 novembre 2008 consultabile online anche qui.

1 commento:

Carla ha detto...

Politi dice che la prossima parte di Gesù di Nazareth tratterà la prima fase della vita di Gesù, io avevo letto che invece avrebbe trattato dlla Passione Morte e Resurrezione. Cari amici del blog, qualcuno può dirmi di più? Grazie Carla