sabato 24 ottobre 2009

Incontro segreto (???) Letta-Ratzinger sul caso Berlusconi e temi etici (Politi)

Beh, l'incontro tanto segreto non era :-)
Clicca qui per leggere l'articolo di Marco Politi.
Credo che non ci sia nulla di male se il Papa ha incontrato personalmente Gianni Letta, "gentiluomo di Sua Santità", e profondo estimatore di Benedetto XVI.
Non so se si sia parlato anche di Berlusconi. Non sarebbe nello stile ne' del Papa ne' di Letta.
Un piccolo consiglio a Repubblica (non a Politi in particolare ma al quotidiano in generale): non si punti il dito solo sui comportamenti privati di alcuni sorvolando su quelli di altri.
Il "caso" Marrazzo e' un tantino "sconvolgente".
Mi chiedo che cosa scrivera' domani Scalfari...

R.

13 commenti:

Fabiola ha detto...

Sarebbe interessante leggere, in sinossi, gli articoli di Tornielli e di Politi sull'incontro "segreto". Vi si coglierebbe l'abisso tra un'informazione corretta (Tornielli) e il prevalere dell'interpretazione e della stumentalità (Politi).
Non se ne sa niente; e, quindi, Politi attribuisce al Papa intenzioni, inquietudini, retropensieri, vi legge il segno della disaffezione dei cattolici che hanno votato PdL insieme all'intenzione ecclesiastica di strappare tutto quello che si può, come risarcimento della questione Boffo. Insomma uno sorta di ricatto prolungato. Finalmente si capisce da chi sarebbe ricattabile il Premier. Ma dalla Chiesa, naturalmente! Sembra più che altro la materializzazione dei desideri di chi scrive. Squallore.

Anonimo ha detto...

Cara raffaella secondo te cosa scriverà scalfari domani? Uno sproloquio contro Benedetto XVI che, sarà degradato da "modesto teologo " a teologo di dubbia qualità e mi fermo qui. Riguardo a marrazzo, stai tranquilla che sarà elevato a vittima inconsapevole del sistema. Ricordati, che il prossimo anno ci sono le regionali e tutto fa brodo.

Raffaella ha detto...

:-)

euge ha detto...

Altro che Squallore.... cara Fabiola. Politi Scalfari non vedono l'ora di commentare simili incontri.
Rimestare nel torbido anche quando non esiste, è la loro specialità.

mariateresa ha detto...

a essere sincera tutti gli articoli su questo argomento, e mi dispiace un po' tutti davvero, mi ricordano un'espressione di un mio professore al liceo davanti a certi compiti in classe:"contenuto aleatorio, forma depressa".

euge ha detto...

:-)))))))))

Anonimo ha detto...

Non ho dubbi che nell'incontro "non" si parla di Berlusconi.
Il solito uso infimo di alcuni giornalisti per gettare ombre sulle persone!
Se non si sa di cosa si parla, non si inventa il caso!!!
Ormai siamo al paragiornalismo

Anonimo ha detto...

Alcuni giornali ormai riempiono pagine di invenzioni: non c'è la notizia? Si inventa!

sonny ha detto...

Beh, non c'è niente da dire...Politi rimane sempre uno dei figli "migliori" di Barbapapà.

Anonimo ha detto...

a me non sembra che ci sia tanta differenza tra politi e alcini di voi... tutti pensate di sapere cosa si sono detto o non detto il papa e letta.

Raffaella ha detto...

No, noi usiamo i forse ed i condizionali.
R.

Anonimo ha detto...

non tutti

laura ha detto...

A ME INTERESSANO SOLO LE INDICZIONI E IL PENSIERO DEL SANTO PADRE. LA POLITICA E I GIORNALISTI SON ABBASTANZA PIETOSI E SQUALLLIDI