venerdì 9 gennaio 2009

Le esternazioni del falco Martino imbarazzano il Papa. Malumori in Segreteria di Stato per l'uscita del cardinale (Bevilacqua)


Vedi anche:

I commenti al discorso del Papa al Corpo diplomatico del giurista internazionale Andrea Bianchi e del missionario padre Piero Gheddo (Radio Vaticana)

Dati statistici su Angelus ed udienze 2008 del Papa: preso atto del silenzio vaticano, tratte le amare conclusioni, il blog chiude il "caso"

Presentato il VI Incontro Mondiale delle famiglie, in programma a Città del Messico a partire da martedì prossimo (Radio Vaticana)

Giovanni Maria Vian: "Solo la segreteria di Stato esprime la linea del Papa" (Rodari)

La diplomazia di Benedetto (Valli)

Soluzione dell'indovinello. Repubblica accusa: "Ratzinger ha sempre avuto una posizione anti-israeliana". E' necessaria una rettifica!

Indovina indovinello...chi interpreta questa frase?

Il Papa: «Va ripristinata la tregua nella striscia di Gaza» (Bobbio)

Ecclesia Dei, rumors dalla Francia: il nuovo Presidente potrebbe essere Mons. Perl e la Commissione verrebbe collegata alla Congregazione per il Culto

Benedetto XVI e il ritorno all’unità: la grande azione del Papa e le resistenze della curia romana (Baget Bozzo)

«Difficile ma indispensabile»: l'appello del Papa (Maraone)

Marcello Pera: «Islamici in Duomo? È inquietante» (Sacchi)

DISCORSO DEL PAPA AL CORPO DIPLOMATICO: I VIDEO

Davanti agli ambasciatori il Papa ribadisce il suo no alla violenza da ogni parte

La «ricetta» di Benedetto XVI: «Nuovi leader in Terrasanta» (Tornielli)

iBreviary - il Breviario per il tuo iPhone

Israele-Vaticano, l'ambasciatore Lewy: nessuna tensione, rapporti buoni. "Sopra le righe" le parole di Martino. Non forzare le parole del Papa!

Il Papa al Corpo Diplomatico: Le armi non sono una soluzione. Ogni violenza va sempre condannata (Osservatore Romano)

Vian: La voce del vescovo di Roma. Realistico e concreto il discorso che Benedetto XVI ha rivolto al Corpo diplomatico (Osservatore Romano)

Discorso del Papa al Corpo Diplomatico: il commento di Salvatore Izzo (Agi)

Il cardinale Renato Martino tira una molotov tra i piedi del Papa (Magister)

Benedetto XVI al Corpo Diplomatico: "Auspico che, nel mondo occidentale, non si coltivino pregiudizi o ostilità contro i Cristiani, semplicemente perché, su certe questioni, la loro voce dissente. Da parte loro, i discepoli di Cristo, di fronte a tali prove, non si perdano d’animo: la testimonianza del Vangelo è sempre un "segno di contraddizione" rispetto allo "spirito del mondo"!"

Tettamanzi rompe il silenzio ma non dice quel che pensa (Brambilla)

PRIMO PIANO

Curie e Curiali

Le esternazioni del falco Martino imbarazzano il Papa

Di Andrea Bevilacqua

Ha provocato parecchi malumori, oltre il Tevere, in particolare tra gli uomini della segreteria di Stato vaticana, l'uscita del cardinale Regnato Raffaele Martino di due giorni fa.
Secondo quanto ha detto il porporato a ilsussidiario.net, infatti - è un giornale online vicino a Comunione e liberazione -, Gaza assomiglia «a un grande campo di concentramento» sotto comando israeliano.

Le parole di Martino hanno provocato una durissima reazione israeliana proprio poche ore prima che Benedetto XVI - ieri mattina - rivolgesse un equilibrato discorso alla diplomazia accreditata in Vaticano nel quale, oltre a chiedere la cessazione della violenze, auspicava significativamente che dalle prossime elezioni israeliane e palestinesi uscissero leader capaci di condurre le popolazioni alla pace.

Oltre Tevere c'è chi sostiene che il cardinale Martino avrebbe fatto meglio a tacere.

Soltanto poche settimane fa, infatti, un'intervista fuori posto (quanto a tempistica) di un “collega” di Martino, l'arcivescovo Angelo Amato, anch'egli a un periodico (Consulente Re), nella quale la Spagna di Zapatero veniva equiparata a una statolatria, aveva creato non pochi grattacapi diplomatici alla Santa Sede. E ieri è capitata più o meno la medesima cosa, solo che al posto della Spagna c'era Israele.

Comunque, a prescindere dall'autogol di ieri, il tempo di Martino in Vaticano sembra ormai scaduto. Compiuti i 76 ani lo scorso 23 novembre, egli ha già superato da un anno l'età pensionabile e presto al suo posto, alla guida di Iustitia et Pax, Benedetto XVI porterà nuove energie. Martino, va detto, non ha fatto male in curia romana. Unica sua pecca, sono state le uscite frequenti e a volte troppo azzardate sui media. Ma per il resto non è dispiaciuto il suo periodo di comando.
E a conferma che è coi media che Martino adotta molto poco la tipica diplomacy vaticana, sono arrivate ieri ulteriori sue dichiarazioni, questa volta a Repubblica, che sembravano fatte apposta per alimentare le polemiche: «Dicano quello che vogliono - ha detto Martino rispondendo alle critiche di Israele -. La situazione a Gaza è orribile». E ancora: «Io dico di guardare alle condizioni della gente che ci vive. Circondata da un muro che è difficile varcare, in condizioni contrarie alla dignità umana. Quello che sta succedendo in questi giorni fa orrore».

Niente a che vedere, insomma, con l'equilibrio di Benedetto XVI, per il quale Hamas e Israele sbagliano entrambi. E per dirglielo non servono le parole di Martino.

© Copyright Italia Oggi, 9 gennaio 2009 consultabile online anche qui.

Inutile lamentarsi: agire, agire, agire!
Ottimo Bevilacqua, come al solito! Ho dimenticato di inserirlo fra i vaticanisti migliori dello scorso anno. Chiedo scusa e rimedio subito
.
R.

4 commenti:

chiara ha detto...

Già il fatto che Martino abbia scelto Repubblica e Politi per rilasciare un'intervista dovrebbe farci pensare.
Saluti
Chiara

euge ha detto...

Cara Chiara chissà perchè sono le stesse considerazioni che ho fatto io!!!!!! Guarda la coincidenza.
Sarebbe ora che qulcuno ponesse un freno a questi signori che soffrono di protagonismo a cui consiglierei di connettere la bocca con il cervello prima di aprirla.
L'unica soluzione è dare una bella ripulita e schiodare dai seggioloni di Curia certi pesi morti che sono più degli impedimenti che degli aiuti.

Anonimo ha detto...

segnalo l'articolo di politi molto benevolo:

il papa fuori dal coro

euge ha detto...

un altro con lo sdoppiamento di personalità!!!!!!!