giovedì 26 febbraio 2009

Offensiva intellettuale anticattolica: è una "replica sismica" delll’affaire lefebvriano. Patrice de Plunkett ribatte, punto per punto, a Küng

Su segnalazione della nostra Alessia chi conosce il francese puo' leggere il bel commento di Patrice de Plunkett all'intervista di Küng.

5 commenti:

mariateresa ha detto...

grazie per questa serie di articoli, Raffaella e Alessia. Sul web si ragiona.In Francia si ragiona molto.E' un dibattito anche intenso e duro ma non ci si può lamentare di questo.
Una volta erano solo i Soloni come Kung che aprivano la bocca e proferivano il verbo. Ora non è più così. Anche se sui giornali di carta queste posizioni critiche fanno fatica a trovare posto, esiste la rete e le informazioni girano.
Più Kung parla più la sua posizione appare discutibile e più la sponsorizzazione in ginocchio dei giornali appare poveretta.Perchè quando un giornalista intervista slinguazzando, si vede bene.
Il caso Mancuso, secondo me, è molto più modesto, almeno intellettualmente. Ma è una mia opinione personale.Mi sembra una teologia alla va là che vai bene.E che non ha il coraggio poi di trarre le naturali conclusioni.
Invece Kung le tira le conclusioni dopo un evidente compiaciuto e inchinato omaggio a se stesso.

Anonimo ha detto...

Deliri di un ottuagenario su "Senza peli sulla ligua" :-)))
Alessia

Scenron ha detto...

Una bella iniziativa quaresimale e di affetto per il Papa:

http://www.asianews.it/index.php?l=it&art=14587&size=A

:-)

Anonimo ha detto...

Le Catholicisme ne sera plus compose' que de gens qui y croit:volesse la Madonna!

gianni ha detto...

"Le Catholicisme ne sera plus compose' que de gens qui y croit:volesse la Madonna!!

Hai proprio ragione, Anonimo!