lunedì 2 febbraio 2009

Lefebvriani, petizioni, preghiere e lettere a sostegno di Benedetto XVI


Padre Cervellera: In Quaresima preghiamo per il Papa (AsiaNews)

Appello a sostegno del Santo Padre (Associazione Culturale Identità Europea)

"Benedetto, mi fido di te"

Novena a sostegno del Santo Padre proposta dalla Fraternità di San Pietro

Appello di sostegno al Santo Padre da sito semiufficiale austro-tedesco

Pétition: Je soutiens le pape (Benoit et moi)

Signez la lettre de soutien au pape! (Le Saloin beige...clicca qui)

Firmate la lettera di appoggio al Papa! (in italiano)

CRUZADA DE ORACIONES POR EL SANTO PADRE BENEDICTO XVI

First Friday Prayers for His Holiness: pass the word...

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Con tutto il rispetto preferisco i rosari di Raffella. Non mi va di farmi schedare dai Lefebvriani. Molto meglio se avessero dato un testo da copiare e inviare direttamente dalla propria posta a un indirizzo appropriato della Santa Sede.

Luisa ha detto...

La petizione di Béatrice Bohly, non ha niente da che vedere con i Lefebvriani.
Ha come solo scopo di testimoniare il sostegno al Papa in questo momento delicato.
La seconda ha all`origine dei cattolici che preferiscono un`altra via per agire, mandando direttamente la lista dei firmatari in Curia.
L`iniziativa di Béatrice sta raccogliendo un grande successo, sopratutto dopo la petizione anti-Benedetto XVI di un giornale sedicente cattolico francese.
Permette a tutti coloro che desiderano testimoniare la loro solidarietà con il Papa di farlo, sono felice di vedere la lista dei firmatari allungarsi.
Niente da vedere con dei Lefebvriani dunque, anche se fosse il caso non ci vedrei comunque nulla di male!

Anonimo ha detto...

Ho letto su "La Vie" come lei, cara Luisa, cerchi di far ragionare i sottoscrittori dell'ambiguo appello. A parte Gérard Leclerc, e pochissimi altri, mi pare che l'epidemia non abbia risparmiato nessuno. La rivoluzione antipapale che non era riuscita all'epoca del Motu proprio, sembra che oggi possa avverarsi. Anche i deputati "cattolici" del Congresso americano, del partito democratico, stanno dando una mano. Saluti, Eufemia

sam ha detto...

No, vi prego, questa ci mancava... Cos'è la storia che un giornale "cattolico" ha lanciato una petizione contro il Santo Padre?!
8-o
Vi ringrazio se potete dare qualche informazione in più, ma senza i collegamenti, caso mai qualcuno per sbaglio andasse a sottoscriverla!

Anonimo ha detto...

Ecco la traduzione del testo apparso sul cosiddetto giornale cattolico, Sam

No ai negazionisti nella Chiesa
L'appello degli intellettuali cattolici francesi
in “www.lavie.fr” del 27 gennaio 2009
“Credo che le camere a gas non siano esistite”. Questa infame affermazione, che non ha niente a
che vedere con il cristianesimo, l'abbiamo sentita giovedì 22 gennaio dalla bocca di monsignor
Richard Williamson, uno dei quattro vescovi integralisti ordinati nel 1988 da monsignor Lefebvre.
del resto non è una sorpresa: da anni questo prelato moltiplica le dichiarazioni provocatrici.
Ora, la revoca, due giorni dopo, delle scomuniche che colpivano i lefebvriani ha creato una tragica
ambiguità, lasciando pensare che Roma riabilitasse il negazionismo o almeno lo considerasse come
un'opinione lecita o addirittura innocente.
Questa ambiguità è assolutamente insopportabile.
Insopportabile perché, dietro la maschera del negazionismo, si scopre il volto del più odioso
antisemitismo.
Insopportabile, perché da mezzo secolo, da Giovanni XXIII a Benedetto XVI, la Chiesa ha
intrapreso un lungo cammino di pentimento a proposito dell'antiebraismo. Non ha smesso di cercare
l'incontro e la riconciliazione con coloro che Giovanni Paolo II chiamava “i nostri fratelli
maggiori”. Così facendo, ha ritrovato le sue radici: Gesù, Maria, i discepoli erano ebrei.
Noi, firmatari di questo appello, consideriamo quindi le affermazioni di monsignor Williamson
come un attacco personale alla nostra fede cristiana.
Riteniamo che questo vescovo non possa trovare il suo posto nella Chiesa, senza un pentimento
sincero ed esplicito da parte sua.
Chiediamo al papa di condannare chiaramente le affermazioni di monsignor Williamson. Ai nostri
occhi è ormai il solo mezzo di riparare i danni che questa situazione fa vivere alla Chiesa stessa.
Alessia

Raffaella ha detto...

Grazie, cara Alessia :-)

Caterina63 ha detto...

Ottima iniziativa, grazie Raffaella
^___^

Non potrei mai firmare un appello dove si dica che le parole di Williamson sarebbero un affronto alla nostra fede cristiana giacchè NEGARE il dolore e la sofferenza è già di per se anticristiano, ergo NON mi rappresenta affatto...inutile sarebbe ogni petizione, si faccia risplendere piuttosto IL CROCEFISSO a testimoniare ogni Olocausto compresa la Shoà...

sam ha detto...

Grazie Alessia! Anche se un po' in ritardo!:-)
Mah... al momento nada me turba più. credo di essere rinsavita, ammattendo.
Infatti continuo a pensare allegramente che il diavolo stia fumando dalle orecchie e cercando di intorbidire tutto e sbattendo a destra e manca, perchè gli sono appena state portate via dalla cassaforte 4 anime consacrate.
Non ho più intenzione di stare a farmi fregare dal maligno menzognero con sedute interminabili di autocoscienza. Ha ragione Raffaella, nel programma pontificale del nostro Grande Santo Padre c'era già tutto.
Quindi io unisco al Rosario per il suo calvario, alla Coroncina della Divina Misericordia per i poveri nemici interni, alla Preghiera della Conversione per i poveri nemici esterni, all'Invocazione allo Spirito Santo per me, anche un bel Magnificat perchè Bendetto XVI si sta opponendo alla grande, con Cristo e la Madonna, ai piani di satana. Ovvio che non si può pensare di salire sul ring senza prendere pugni. Piuttosto voglio piantarla di lamentarmi di quelli che prendo io. Li aggiungo per la vittoria.

marina ha detto...

Dono tutto il mo sostegno al Papa per il difficile momento che sta attraversando la Chiesa e per non essere stato compreso nel gesto di paterna misericordia con cui ha revocato la comunica ai vescovi lefbvriani; gesto sporcato dalle dichiarazioni negazioniste della shoah di Williamson.
Mi unisco in preghiera con i rosari di Raffaella perchè Maria sostenga il Santo Padre e lo aiuti nella sua missione.
Marina

Danielle Vergne ha detto...

helo; anchio ho creato una petitzione pochi giorni fà:

http://www.petitiononline.com/HelpPope/