venerdì 27 marzo 2009

India: i Vescovi chiedono ai media più rispetto per il Papa, “uno dei più grandi intellettuali dei tempi moderni” (Zenit)


Vedi anche:

“Il Papa è stato un missionario del Vangelo e non ha voluto essere altro. Questo deve essere il primo punto su cui meditare” (Fides)

Il Papa ha ricevuto il Presidente di Cipro. Focus su islam, cattolici ed ortodossi

Le meditazioni sulla Via Crucis faranno risuonare la voce della Chiesa indiana: le testimonianze di mons. Menamparampil e mons. Machado (R.V.)

Finalmente un vescovo degno di questo nome. Card. Meisner (Colonia): la Merkel si scusi per le critiche inadeguate al Papa

Giuliano Ferrara: Vogliono abbattere Papa Ratzinger (Panorama)

La testimonianza di due missionari italiani a Yaoundé: Qui nessuno si è perso una sola delle parole del Papa (Casadei)

Il Papa in Terra Santa «pellegrino di pace» (Rosoli)

No al doppiopesismo mondiale sui diritti umani. Il Papa viene attaccato per le parole sull'Aids, ma nessuno dice nulla sulla pena di morte in Cina

Il segreto della popolarità di Benedetto XVI. Nonostante tutto (Magister)

Una nuova tempesta mediatica contro il Papa (Messainlatino)

Jean Paul Kayihura: gli Africani indignati per gli attacchi al Papa (Zenit)

Casavola: occorreva conoscere il sistema di idee di Benedetto XVI prima di dialettizzarsi con lui...

Socci sulle ultime polemiche contro il Papa: una testimonianza che vince l'ipocrisia di certe posizioni (Sussidiario)

Galileo Galilei e il Vaticano (Ravasi). Il «tubo ottico» e la nuova faccia della Luna (Galluzzi)

Il nesso tra fede e ragione in John Henry Newman. «Diecimila difficoltà non fanno un solo dubbio» (Osservatore Romano)

Aids, Green (Harvard): io, scienziato laico, sto con il Papa

Mons. Sarah: L'Africa deve pensare agli africani e non cedere ai potenti di turno (Osservatore Romano)

Denso di significati il programma del viaggio del Papa in Terra Santa (AsiaNews)

Il Camerun è con il Papa. E contro le strumentalizzazioni (Osservatore Romano)

I volontari in servizio civile saranno ricevuti sabato dal Santo Padre. Diretta su Telepace alle 11

IN LIBRERIA NUOVI TESTI DI BENEDETTO XVI

Don Nicola Bux e don Salvatore Vitiello: Il Papa in Africa: perché e come fare l’evangelizzazione (Fides)

L'arcivescovo Eterovic sull'incontro del Papa con il Consiglio speciale per la prossima assemblea continentale (Osservatore Romano)

Pubblicato il programma del viaggio di Benedetto XVI in Terra Santa. Intervista a padre Pizzaballa (Radio Vaticana)

Ecco perché il Papa preferisce l'Asia (Verrazzo)

Il patriarca Fouad Twal: Dal Papa in Terra Santa «rinnovamento e grazia» (Bernardelli)

PELLEGRINAGGIO DI BENEDETTO XVI IN TERRA SANTA (8 - 15 MAGGIO 2009) - PROGRAMMA UFFICIALE

Il cardinale Tauran: precisare la nozione di reciprocità per salvaguardare i diritti dei Cattolici nei Paesi musulmani (Radio Vaticana)

Domenica in San Pietro manifestazione di solidarietà al Papa da parte degli studenti africani (Radio Vaticana). Iniziativa ignorata dai giornaloni!

Giampaolo Pansa su Papa Benedetto XVI: onore a un uomo che parla con franchezza, e dà fastidio ai falsi laici (Salini)

I prossimi appuntamenti con il Santo Padre (la Santa Messa di domenica sarà trasmessa anche da Rete4)

Il card. Arinze commenta in modo delizioso il viaggio del Papa in Camerun e Angola: Una visita di fede amore e incoraggiamento (Osservatore Romano)

Pretendo il mea culpa da chi diceva che Benedetto XVI non è amico degli ebrei (Giorgio Israel)

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE IN CAMERUN E ANGOLA (17-23 MARZO 2009): LO SPECIALE DEL BLOG (discorsi, omelie, raccolta di notizie, commenti, articoli ed interviste)

IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA DEL SANTO PADRE AI VESCOVI CATTOLICI SULLA REMISSIONE DELLA SCOMUNICA AI QUATTRO VESCOVI "LEFEBVRIANI"

India: i Vescovi chiedono ai media più rispetto per il Papa

“Uno dei più grandi intellettuali dei tempi moderni”

NUOVA DELHI, venerdì, 27 marzo 2009 (ZENIT.org).

I Vescovi cattolici dell'India – di tutti i riti – hanno chiesto ai media cattolici del mondo di rispettare il Papa, secondo quanto ha reso noto questo giovedì Eglises d'Asie (EDA), l'agenzia delle Missioni Estere di Parigi (MEP).
I presuli affermato che Benedetto XVI “è uno dei più grandi intellettuali dei tempi moderni” e sottolineano la sua lucidità nell'affrontare le questioni morali e sociali.

Durante il viaggio del Pontefice in Africa, i media indiani hanno ampiamente imitato i loro colleghi stranieri, sostenendo che il Papa “è completamente fuori dal mondo reale” a proposito delle sue dichiarazioni sul preservativo, che secondo lui non è l'unica risposta all'Aids.

Una delle fonti citate è stata la celebra rivista americana Foreign Policy, che ha incluso il Papa nella lista delle “tredici personalità peggiori del pianeta”; la rivista cita anche i media britannici, affermando che una persona in Vaticano avrebbe definito il pontificato di Benedetto XVI “catastrofico”.

Questo mercoledì, il portavoce della Conferenza dei Vescovi Cattolici dell'India (CBCI), Babu Joseph, ha affermato che ciò è “inqualificabile”.
La CBCI ha pubblicato il 24 marzo un comunicato in cui considera “gravemente irresponsabili e infamanti” queste affermazioni sul leader della Chiesa cattolica, “amato e rispettato in tutto il mondo”.
Nel testo, firmato dal segretario generale della Conferenza Episcopale, monsignor Stanislaus Fernandes, Arcivescovo di Gandhinagar, i Vescovi ricordano che la comunità internazionale aveva ascoltato con rispetto le sue dichiarazioni sulla recessione economica o sul terrorismo.
I presuli chiedono ai cattolici di tutto il mondo di rispettare gli insegnamenti del Papa. “Egli invita il mondo intero ad andare avanti, con lo Spirito di Dio, per costruire una società fondata sui valori morali e il rispetto per la vita”.
“Questo è il ruolo morale del Papa, dirigere e guidare la coscienza, quella dell'umanità in generale e dei cattolici in particolare”.

Papa Benedetto XVI “è uno dei più grandi intellettuali dei tempi moderni ed è perfettamente informato delle tendenze attuali che mostrano il degrado morale dell'umanità”, afferma la dichiarazione.

Il testo episcopale conclude chiedendo ai cattolici e ai non cattolici di evitare di rilasciare “dichiarazioni azzardate” contro il Papa, che “ha sempre lavorato per la pace, la riconciliazione, la fraternità, l'unità e l'attenzione ai più poveri e abbandonati”.

© Copyright Zenit

Leggo:

la rivista cita anche i media britannici, affermando che una persona in Vaticano avrebbe definito il pontificato di Benedetto XVI “catastrofico”.

Le rane vanno buttate nello stagno o con le buone o con le cattive.
Mi pare che la lista dei ranocchi sia ormai nota a tutti.
Che cosa si aspetta ad intervenire?


Vorrei ringraziare i vescovi indiani, grande esempio di coerenza.
Suggerisco di inviare i curiali di cui sopra in India per una "vacanza studio", magari fino all'eta' della pensione
.
R.

7 commenti:

euge ha detto...

Questi anonimi conosciuti che si divertono alle spalle del Papa rilasciando dichiarazioni di questo tenore indefinibile a metà tra l'offensivo ed il fantasioso malato, dovrebbero essere spediti dove non possono nuocere ad un Papa che oltre ad essere uno dei più grandi teologi ed intellettuali di tutti i tempi è una persona di una umiltà e forza senza precedenti. Cari soloni proprio nel papato di Benedetto XVI si stanno concretizzando tutti quei passi avanti nell'ecumnismo che per ventisei lunghi anni sono rimasti nel dimenticatoio oppure, sono stati trattati in maniera approssimata e sono proprio questi risultati peraltro tangibili, a mandarvi fuori dai gangheri e a spingervi a rilasciare queste dichiarazioni senza senso.
Catastrofico sarà il vostro modo di agire in barba agli insegnamenti di Cristo ed alla chiesa che Cristo stesso ha fondato su Pietro ed i suoi successori. prima di parlare del Papa esaminatevi bene la coscenza e forse scoprirete che catastrofico è il vostro modo di stare ed oprare per la chiesa e nella chiesa.
Le opinioni devono avere una firma ......... altrimenti e soltanto uno sciocco blaterare.

mariateresa ha detto...

bisogna veder se questo prelato che dice "catastrofico" il papapto, esiste davvero. Ma sia che sia vero sia che la sua esistenza abbia lo stesso realismo dell'esistenza di Pisolo, Gongolo e Cucciolo, io trovo lunare che i media si infiammano su una dichiarazione anonima. Chiunque , con questo sistema, può dare ad intendere qualsiasi cosa.
Allora , io ho un amico anonimo che lavora a Repubblica che mi ha detto che ci sono giornalisti che dicono che Ezio Mauro è cattivo di cuore. Che razza di notizia è?

SERAPHICUS ha detto...

Pessimo articolo. Secondo il modello: come darsi una zappata sul proprio piede. Per me è incomprensbilie comm'è possibile che i vescovi parlino in questo modo, e altrettanto incompresnibile è l'articolo di Zenit.

gemma ha detto...

a me stà storia del vecchietto irriso, sbeffeggiato e lasciato solo mi sta scocciando. Che il Papa sia intellettualmente lucido lo sanno tutti, anche quelli che fingono di non saperlo, anzi, il problema è proprio quello. Siccome non ci sono in giro menti eccelse capaci di dialogare con lui intellettualmente, cercano di distruggerlo a colpi di polemica. Non credo proprio che non sappia quel che fa quando si infila nella polemica di turno, come in tanti ci vogliono far credere. Un uomo della sua lucidità mentale non può ignorare le conseguenze di certe opinioni e decisioni ma da uomo libero continua ad andare avanti.
Mi torna in mente un brano di introduzione al cristianesimo, in cui paragona il teologo ad un pagliaccio, irriso e sbeffeggiato da tutti, che nessuno prende sul serio, anche quando dice il vero.

In quanto all'anonimo di turno, pare ci sia un altro anonimo pronto a svelarne il nome. Da fonti altrettanto anonime, sarebbe questione di giorni

mariateresa ha detto...

Anch'io credo che Benedetto dica esattamente quello che vuole dire. Non perde il sonno per le polemiche sui giornali. Sono le scudisciate dentro la Chiesa che lo addolorano.E' un uomo determinato, genuino, libero e sensibile. Averne. Quanto alle divisioni interne alla Chiesa bisogna accettare la realtà.
Sperimentiamo in questi mesi una realtà non inedita. Era tutto sospeso con GPII malato. Ma Benedetto sta bene, cari miei.
Solo faccio fatica a reggere la critica che a me (s'intende) pare eccessiva, unilaterale, conformista e che attacca la persona. Questo non riesco a sopportarlo.Ho letto un 'intervista di Terras di Golias e non ho fatto altro che scuotere la testa. Nemmeno del bandito Musolino avrei parlato così e le parole erano in bocca a una persona che ogni tre per due parla di carità. Inoltre la professione di cattolico del dissenso mi lascia perplesso. E Terras è così: se gli chiedi "cosa fai nella vita?" risponde "dissento".
Eppure bisogna abituarsi anche a costoro.E porgere l'altra guancia dopo aver provveduto a porgere un grosso randello.
Ehehehehe

un passante ha detto...

mah... ammetto di aver criticato GPII per gli stessi motivi per cui, nonostante l'umana ammirazione, critico certe posizioni di BXVI. Non capisco tutta stà caciara attorno ad un papa che dice le stesse cose di chi c'era prima. Sarà sembrato a molti più simpatico, ma nel caso della predicazione di un papa, della dottrina, delle scomuniche, che c'azzecca la simpatia? Forse che quando GPII scomunicava col sorriso e l'accento polacco la cosa aveva meno valore di una scomunica con l'accento tedesco? Il postumamente decantato "se sbaglio mi corriggerete" mi pare chiaro a tutti che fosse riferito alla lingua italiana e non alla dottrina..o c'è qualcuno che è rimasto scollegato per tutti gli anni del suo pontificato e si è svegliato ora, alle prese con la chiesa oscurantista?
E' proprio vero che le supposte diventano caramelle quando le si sa vendere. Onestamente, credo che con questo tipo di critica nei confronti della chiesa non si vada da nessuna parte. Credo che il mondo anticlericale poi debba stare attento a stringere alleanze con certi pastori infedeli, soprattutto quelli "alti", che spesso diventano tali nel momento in cui rischiano di perdere feudo, privilegi o convivenze "illecite". E il feudo clericale o il pastore che vive nella menzogna non mi paiono sinonimo di chiesa pulita.

mariateresa ha detto...

grazie passante, le tue parole, anche se diverse dalle mie, portano un po' di aria fresca.
Ce n'è bisogno.