martedì 10 marzo 2009

Il Papa tra una settimana in Africa: briefing in Sala Stampa vaticana (Radio Vaticana)


Vedi anche:

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE IN CAMERUN E ANGOLA (17-23 MARZO 2009): LO SPECIALE DEL BLOG

Conferenza stampa di presentazione della visita del Papa in Africa (Sir)

La risposta della Fraternità San Pio X ai vescovi tedeschi. Traduzione in italiano (Messainlatino.it)

Viaggio del Santo Padre in Camerun ed Angola: dossier Radio Vaticana (Fides)

Il Papa in Campidoglio: cronaca di una giornata speciale (Mazza e Ruggiero)

L'anima più profonda di una città speciale: l'omaggio del Papa a Roma (Cardia)

Benedetto XVI, il card. Martini e i Lefebvriani: i commenti di Giannino e Cervo

Il Papa in Campidoglio: "Mi sento romano" (Il Tempo)

Il Papa: "Roma faro di vita" (Il Tempo)

Papa: Jerusalem Post, visitera' la moschea di al-Aqsa

Il Papa: «Roma, no alla violenza e no all'intolleranza» (Bobbio)

I vaticanisti e quella tentazione di contare i fedeli ad uno ad uno (quando fa comodo). Comunque fecero lo stesso con Wojtyla nel 1998...

Usa: Obama rimuove i limiti alla ricerca sulle staminali embrionali. Reazioni

Clamoroso dietrofront del nunzio in Svizzera (che aveva deplorato gli errori della curia romana)

Finalmente i mass media iniziano a capire che non si possono attribuire al Papa ed alla Santa Sede le parole di singoli vescovi e cardinali...

«Cresce l'odio contro i cristiani anche in Occidente» (Calabrò)

La visita del Papa in Campidoglio: L'umanesimo ritrovato, la sfida della Capitale (Casavola)

Il Papa: Le violenze sono il segno della povertà spirituale che affligge l'uomo contemporaneo (De Chiara)

Il Papa in Campidoglio: L’anima di Roma. Le “radici cristiane” e le sfide del nostro tempo (Sir)

Azione Universitaria: "L'invito rivolto da alcuni professori della Sapienza a Benedetto XVI risulta, oltre che tardivo, anche profondamente offensivo"

Mauro Gagliardi: La centralità del Crocifisso nella celebrazione liturgica (Osservatore Romano)

Il Papa in Campidoglio fra emozione e solidarietà sociale: il commento dell'agenzia Asca

Intervista al Primate della Traditional Anglican Communion sulle prospettive con Roma (Messainlatino)

Il Papa in Campidoglio: Accoglienza e verità (Giovanni Maria Vian)

IL PAPA IN CAMPIDOGLIO: UNA FOTO VALE PIU' DI MILLE PAROLE

Il Papa: "Vivendo a Roma da tantissimi anni, ormai sono diventato un po’ romano; ma più romano mi sento come vostro Vescovo"

Il Papa al Campidoglio: Benedetto raccomanda accoglienza nella legalità (Izzo)

Il Nunzio in Israele: il Papa viene come pellegrino per la pace (AsiaNews)

Il Papa: "Anche ai nostri giorni, Roma ha bisogno di donne capaci di raccoglimento e di servizio generoso e discreto" (Discorso alle Oblate di Santa Francesca Romana a Tor de’ Specchi)

Il Papa in Campidoglio: “Un anziano Pontefice che guarda fiducioso ai giovani e per essi prega ogni giorno” (Sir)

Il Papa in Campidoglio: "Nell’era post-moderna Roma deve riappropriarsi della sua anima più profonda, delle sue radici civili e cristiane, se vuole farsi promotrice di un nuovo umanesimo che ponga al centro la questione dell’uomo riconosciuto nella sua piena realtà"

La forza di un Papa inerme in Terra Santa (Brunelli)

Don Baget Bozzo sul caso Magee: Casi frequenti: aver servito il Pontefice non è una garanzia (Galeazzi)

Riparte la Messa tridentina a Belluno ma all'alba ed al freddo (Placitelli)

Editoriale dell'Abbé Alain Lorans (Lefebvriani): traduzione in italiano

Abbé Alain Lorans (Lefebvriani): Martini e' un Kung che ha avuto successo nel seno della gerarchia ecclesiastica

Inchiesta di Paolo Rodari: Il governo della curia romana al tempo di Papa Ratzinger. Parte terza

BENEDETTO XVI REVOCA LA SCOMUNICA AI VESCOVI LEFEBVRIANI: LO SPECIALE DEL BLOG

Il Papa tra una settimana in Africa: breefing in Sala Stampa vaticana

Si avvicina la prossima visita apostolica del Papa che dal 17 al 23 marzo sarà in Africa. Camerun e Angola i Paesi scelti per questo 11.mo viaggio internazionale di Benedetto XVI. Molti i motivi da evidenziare per questo primo incontro del Santo Padre con la Chiesa e la realtà in Africa. Il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi, ne ha parlato stamani durante un briefing con i giornalisti. Il servizio di Giancarlo La Vella:

Benedetto XVI, per la prima volta, abbraccia idealmente tutta l’Africa. Si tratta del 18.mo viaggio di un Papa nel continente. Iniziò nell’estate del 1969 Paolo VI, che si recò in Uganda. Ben 16 i viaggi africani di Giovanni Paolo II, che dal 1980 al 2000 è stato in 42 dei 53 Paesi africani, un contatto diretto con tutte le emergenze che affliggono vaste zone dell’Africa, come la guerra, la povertà, ma anche con la grande umanità, i valori culturali e spirituali di queste terre. Non è la prima volta in assoluto che Joseph Ratzinger si reca in Africa. Già da cardinale nel 1987, in qualità di prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, andò a Kinshasa per un convegno. Con Camerun e Angola il Papa fa tappa in due dei Paesi più rappresentativi della cultura dell’intero continente e delle sue espressioni linguistiche: francese, inglese e anche tedesco per il Camerun, portoghese per l’Angola. Benedetto XVI unirà idealmente anche i due emisferi del globo, attraversando l’equatore nel trasferimento da Yaoundé a Luanda. Tra i momenti salienti, in Camerun l’incontro con i vescovi africani per la consegna dell’Instrumentum laboris del Sinodo per l’Africa, che si aprirà a Yaoundé, per poi svolgersi ad ottobre prossimo in Vaticano sul tema “La Chiesa in Africa al servizio della riconciliazione, della giustizia e della pace”. Significativi gli incontri in Angola, primo Paese africano ad essere evangelizzato oltre 500 anni fa.

Ma qual è il clima per questa prima visita del Papa in Africa? Lo abbiamo chiesto ad Angelo Turco, africanista, docente di Geografia dello Sviluppo all’Università dell’Aquila:

R. – C’è una certa aspettativa per l’arrivo del Papa. Questo viaggio, pur avendo come destinazione il Camerun e l’Angola, idealmente è un segno dell’attenzione e dell’amore che il Papa porta all’Africa. Un’Africa in questo momento squassata da molti problemi, vecchi e nuovi. I problemi vecchi sono povertà, violenza diffusa, la compressione dei diritti della persona; i problemi nuovi sono la crisi economico-finanziaria mondiale. Sono problemi nuovi anche le strategie geo-politiche, i riposizionamenti delle grandi potenze che si vanno affermando in Africa …

D. – Ma l'Africa è anche un continente di grandi ricchezze...

R. – Ci sono molte cose che di questo continente occorre fare tesoro. Certamente, il valore della persona, e quando dico valore della persona intendo non tanto l’individuo, quanto piuttosto il valore della persona in comunità, e chi dice comunità dice famiglia e chi dice famiglia dice solidarietà e chi dice solidarietà dice una rete di risorse capaci di far fronte a momenti e situazioni anche molto, molto critiche.

© Copyright Radio Vaticana

2 commenti:

Anonimo ha detto...

"breefing"??? @_@ :-D

Raffaella ha detto...

:-))