venerdì 20 marzo 2009

Il condom mediatico occulta le colpe dell'Occidente (Mastroianni)


Vedi anche:

Il Papa ha lasciato il Camerun diretto in Angola. Arrivo previsto per le 12.30

Il Papa si congeda dal Camerun: "Dio benedica questo bellissimo Paese, “l’Africa in miniatura”, un Paese di promesse, un Paese di gloria"

Gli attacchi concentrici a un Papa «scomodo» (Maraone)

Mons. Fellay sui colloqui dottrinali fra Santa Sede e Fraternità San Pio X: "Bisognerà lavorare molto e mettere in conto delle difficoltà. Ma ci stiamo preparando seriamente" (Il Foglio)

Africa, continente della speranza. Il terzo giorno del viaggio apostolico in Camerun e Angola (Sir)

Giovanni Reale: chi critica il Papa, in quanto si sarebbe arroccato su posizioni retrograde, non ha capito la grandezza dell'uomo (Corriere)

Il Papa è stato coraggioso e forse un pò troppo fiducioso quando ha parlato di preservativo, ma l’ha fatto, dimostrando di non averne paura (Valli)

La curiosità: Chantal, la first lady cotonata soccorsa da Papa Ratzinger :-)

L’oncologo Umberto Tirelli: «Papa Ratzinger ha ragione, la salvezza non verrà dai preservativi» (Cesare)

L’ipocrisia di chi vuol dare lezioni al Pontefice (Tornielli)

Il Papa: il vero virus avidità e corruzione. In Camerun incontro coi musulmani e bagno di folla allo stadio (De Carli)

IL PAPA IN CAMERUN ED ANGOLA: I VIDEO, I PODCAST E LE FOTO

Le multinazionali nel mirino del Papa: «Sfruttano e deturpano l'Africa» (Conte)

Filippo Ciantia: Aids: «Il successo dell’Uganda dà ragione a Benedetto XVI»

Lefebvriani: il popolo di Dio è col Papa (Rinascimento Sacro)

Il Papa commosso tra i malati: «Voi portate la croce di Cristo»

E' rinata l'Inquisizione e mette sotto processo il Papa (Tempi)

Il Papa: "In conseguenza della venuta di Cristo che l’ha santificata con la sua presenza fisica, l’Africa ha ricevuto una chiamata particolare a conoscere Cristo. Che gli Africani ne siano fieri!" (Discorso al Consiglio speciale per l’Africa del sinodo dei vescovi)

Il Papa: riconciliazione, giustizia e pace per l'Africa (Sir)

Polemiche in Europa per le parole del Papa. Ma i dati rivelano che la posizione della Chiesa è condivisa da molti e risulta vincente

Il Papa: i medici facciano tutto ciò che è legittimo per alleviare il dolore (AsiaNews)

Il Papa: "In presenza di sofferenze atroci, noi ci sentiamo sprovveduti e non troviamo le parole giuste. Davanti ad un fratello o una sorella immerso nel mistero della Croce, il silenzio rispettoso e compassionevole, la nostra presenza sostenuta dalla preghiera, un gesto di tenerezza e di conforto, uno sguardo, un sorriso, possono fare più che tanti discorsi" (Discorso ai malati)

PAPA/ Un articolo senza titolo (Roberto Fontolan)

Chiesa ed aids: Giovanni Paolo II l'aveva già detto, e tante tante volte... (Cantuale Antonianum)

Padre Cervellera: La “minaccia” della Chiesa cattolica e l’Aids (AsiaNews)

Pre o post-conciliari che siano, il Papa non ha tempo per le mode (Mastroianni)

L'interesse dei giornaloni online per l'Africa è già venuto meno? Silenzio anche sulle folle oceaniche per il Papa

Il metodo di Benedetto XVI. Pietro De Marco commenta la lettera del Papa ai vescovi

Ai vescovi lo «strumento di lavoro» del sinodo (Osservatore Romano)

Messa a Yaoundè davanti a 60 mila persone, il Papa: «Bambini maltrattati e abusati, Dio non vi dimentica» (Corriere)

Dopo Williamson ecco il “caso condom”: la vecchia Europa contro il Papa (Rodari)

Il Papa a Yaoundé: "Figli e figlie d'Africa, non abbiate paura di credere, di sperare e di amare, di dire che Gesù è la Via, la Verità e la Vita" (Omelia)

Dietro l'attacco sui preservativi c'è solo il tentativo di screditare il Papa (Boggero)

IL PAPA IN CAMERUN: RACCOLTA DI FILMATI SU BENEDICT XVI.TV

L’aggressione a B-XVI. Il disgustoso paradosso franco-tedesco (Ferrara)

Il Papa: «In Africa non c'è ateismo». Più di un milione di persone sui 29 chilometri dall'aeroporto alla nunziatura (De Carli)

Le parole del Papa sull'aids e le quattro versioni (quattro!) fornite dagli organi vaticani

Lefebvriani, Magister: il messaggio di Benedetto XVI, di cui nessuno parla

Attacco dell'Europa al Papa che, tra le folle che lo accolgono, non appare nemmeno sfiorato dalle polemiche (Tornielli)

Le mille polemiche interessate non oscureranno il viaggio trionfale di Benedetto XVI in Africa

Anche nella Chiesa c'è chi voleva mettere il bavaglio al Papa ma ha fallito. La stanza del potere e quella della dottrina (Quagliariello)

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE IN CAMERUN E ANGOLA (17-23 MARZO 2009): LO SPECIALE DEL BLOG

DISCORSI ED OMELIE DEL SANTO PADRE IN CAMERUN ED ANGOLA

IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA DEL SANTO PADRE AI VESCOVI CATTOLICI SULLA REMISSIONE DELLA SCOMUNICA AI QUATTRO VESCOVI "LEFEBVRIANI"

Leggiamo questo bellissimo e documentato articolo:

Il condom mediatico occulta le colpe dell'Occidente

Ci stavamo quasi cascando.
Per un attimo abbiamo veramente pensato che al centro della polemica ci fossero l’Aids e il preservativo. Ma poi, mettendo insieme un paio di dati, ci siamo ricreduti. Non c’entrano i profilattici, non c’entrano l’Aids e il Papa.

Il problema è che l’attenzione che il pontefice sta attirando sull’Africa potrebbe svelare alcune magagne dell’Occidente, se solo la gente se ne accorgesse.

A parlare sono i dati dell’Ocse nel Development Cooperation Report reso pubblico nei giorni scorsi. Uno tra tutti: quegli stessi Paesi che oggi gridano contro il Papa per le sue parole sul condom, hanno tra il 2006 e il 2007 diminuito i loro aiuti verso il continente africano dell’8,5%.
Con picchi piuttosto alti: la Francia – che ha iniziato la polemica – ha diminuito gli aiuti del 16,4%. D’altronde tanta violenza polemica sul preservativo faceva sorgere un po’ il sospetto: ormai di studi che ne rilevano l’insufficienza come unico mezzo della lotta all’Aids ce ne sono fin troppi.
Uno dei più recenti è dell’Università di Harvard (pubblicato su Science nel 2008) che mostra come la strategia “solo preservativo” in 25 anni in Africa ha dato pochi risultati. Lo sa bene l’OMS visto che ogni anno, nonostante la diffusione dei condom, registra un aumento dell’epidemia.
E poi la Chiesa conosce perfettamente la situazione: da sola copre circa il 30% dei servizi sanitari del continente, ricevendo degli aiuti internazionali solo il 5%.
Ci si sarebbe aspettato un costruttivo scambio di opinioni tra esperti. Invece hanno prevalso accuse e stracciamenti di vesti.
Da qui il sospetto: non è che tutta questa polemica è un bel preservativo mediatico per evitare che la gente si infetti, scoprendo che l’Occidente fa poco per l’Africa?

(Bruno Mastroianni Docente di comunicazione)

© Copyright Metro, 20 marzo 2009 consultabile online anche qui.

2 commenti:

Giovanni ha detto...

Se volete farvi due risate, consiglio di vedere la puntata del 15 marzo di "in 1/2 h" dell'Annunziata. Aveva invitato un Gesuita americano (Reese) presentandolo come "dissidente". Questi ha cominciato a spiegare perchè il papa ha ragione. Divertenti sono le reazioni dell'Annunziata che, evidentemente, si aspettava altre risposte. Il link sul sito della Rai: http://www..rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-dc6ea4d1-191b-4dc5-a408-66dfea4c743a.html?p=0

mariateresa ha detto...

Sì. me l'hanno detto.
Evidentemente Reese non ama essere preso pe le chiappe.
Ehm, scusate.