domenica 22 febbraio 2009

Il Papa: Lo smarrimento e le tempeste non scuotano la Chiesa


Vedi anche:

Il Papa, la revoca della scomunica ai Lefebvriani ed il terrore dei cattoprogressisti

Il dialogo fra liberali e cattolici è vivo e ha bisogno di tutti i suoi protagonisti: Pertici risponde a Galli della Loggia

"Tarallucci e vino": il vescovo di Ratisbona fa pace con i teologi dissidenti

Lombardi: «Non tutto è attribuibile al Vaticano» (Bobbio)

"Bomba ecclesiastica" su Linz: le dimissioni di Wagner non sarebbero del tutto volontarie

Marchetto Il teologo del «multiculturalismo»

Nota di Padre Lombardi: il commento di Andrea Tornielli

Eugenetica: le preoccupazioni di Benedetto XVI (Il Giornale)

"Paolo dice: "Voi divenite come belve, uno morde l’altro".
Accenna così alle polemiche che nascono dove la fede degenera in intellettualismo e l’umiltà viene sostituita dall’arroganza di essere migliori dell’altro"
(Lectio divina del Santo Padre presso il Seminario Romano Maggiore)

Beppino Englaro sceglie il silenzio anzi no...

Il Papa: Nella discontinuità della storia la continuità della Chiesa

Benedetto XVI proclamerà dieci nuovi santi il 26 aprile e l'11 ottobre (Osservatore Romano)

La nota di Padre Lombardi e le recenti forzature dei media: dal caso Englaro ai giudizi su Obama, dalle ronde a Bonolis...

Eccone un altro! Dichiarazione choc (ed inaccettabile) del vescovo tedesco Trelle: "Mi sento più vicino a qualunque luterano che ai lefebvriani"

Ohooo!!!! Dobbiamo applaudire per il secondo giorno la sala stampa della Santa Sede! Comunicato esemplare rivolto ai mass media!

Il Papa: lo spettro dell'eugenetica torna minaccioso sul mondo (Izzo)

Il Papa: "Ogni essere umano è molto di più di una singolare combinazione di informazioni genetiche che gli vengono trasmesse dai genitori" (Discordo all'Accademia per la Vita)

I seguaci di Lefebvre e la paura della Tradizione (Mirko Testa)

Il Papa: nella Chiesa di oggi ci sono polemiche da "arroganza intellettuale" (Izzo)

Indiscrezioni sulle nomine a New York, Londra e Linz. Lombardi lascia il CTV? (Il Foglio)

LECTIO DEL SANTO PADRE AL SEMINARIO MAGGIORE: IL VIDEO

Aiuto alla Chiesa che Soffre invita a una giornata di preghiera per il Papa (Zenit)

Il card. Cordes critica duramente il vescovo di Magonza Lehmann per le polemiche in Germania sulla revoca della scomunica ai Lefebvriani

Tornare al Concilio! A quello di Calcedonia del 451 (Magister)

Novena a sostegno del Santo Padre proposta dalla Fraternità di San Pietro

BENEDETTO XVI REVOCA LA SCOMUNICA AI VESCOVI LEFEBVRIANI: LO SPECIALE DEL BLOG

Papa: Lo smarrimento e le tempeste non scuotano la Chiesa

Saluto in tedesco a Angelus dopo il caso del dimissionario Wagner

Città del Vaticano, 22 feb. (Apcom)

Il Papa prega affinché "lo smarrimento e le tempeste non scuotano la Chiesa" al momento di rivolgersi in tedesco ai fedeli germanofoni che assistono al consueto Angelus domenicale.

"Chiediamo a San Pietro che, per la sua intercessione, lo smarrimento e le tempeste non scuotano la Chiesa, che noi restiamo fedeli ad una fede genuina, rimaniamo nell'unità e viviamo nell'amore reciproco", ha detto il Papa, affacciato dalla finestra della sua biblioteca nel Palazzo apostolico, in piazza San Pietro.
Dopo le dimissioni rassegnate dal neonominato vescovo ausiliare di Linz, Gerhard Maria Wagner, a inizio della settimana, la conferenza episcopale austriaca - che già aveva criticato la gestione della revoca della scomunica ai lefebvriani - ha chiesto, in una riunione straordinaria a Vienna, che il Vaticano faccia nomine episcopali più accurate. Il Papa non ha fatto alcun riferimento alla vicenda. In occasione della odierna ricorrenza della 'cattedra di san Pietro' - di cui un Pontefice è successore - Benedetto XVI ha ricordato che l'apostolo "serviva in tutto il mondo come pastore e maestro, e questo apostolato prosegue nei suoi successori in ogni tempo".

Apcom

5 commenti:

don Luca Peyron ha detto...

Ma come si fa a non volere bene ad un uomo così: mite ed umile di cuore? Ma come si fa a non ascoltarlo e sostenerlo? Lo so, sono domande retoriche... chi è in cattiva fede non si cura di questo e tira dritto... ma che gioia poter pregare per lui ogni volta che dico Messa!!! Perdonate il commento un po' fanciullesco, ma ogni tanto ci vuole! Grazie.

Anonimo ha detto...

Grazie piuttosto a Don Luca per il bell'esempio di amore sacerdotale per il Papa.
E non tema di essere troppo "fanciullesco": Se non ritornerete come bambini...

euge ha detto...

Don Luca ce ne fossero di sacerdoti come lei che hanno il coraggio di esternare con semplicità i loro sentimenti e vicinanza spirituale al nostro Pontefice. Come vorrei che il mio parroco il Caro Don Francesco facesse altrettanto!

don Luca Peyron ha detto...

Sono convinto che la maggior parte dei sacerdoti ascoltino e seguano il Santo Padre, non tutti lo dicono... ma è importante che nei fatti annuncino lo stesso Gesù. Non è sempre facile essere prete in mezzo alla gente....

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente con lei, don Luca, anch'io conosco preti e frati francescani affezionati e fedeli al Santo Padre, solo, mi chiedo, perchè non dichiararlo apertamente facendo cogliere ai fedeli l'unità della Chiesa e invitando questi a fare altrettanto? Maria Pia