domenica 22 febbraio 2009

Cari vescovi, avete visto Piazza San Pietro stamattina? E' la dimostrazione che l'appiattimento sui media non paga!


Vedi anche:

Il Vaticano apre un'indagine sugli stili di vita delle suore

Il Papa ai fedeli di lingua tedesca: "Chiediamo a San Pietro che, per la sua intercessione, la confusione e le tempeste non scuotano la Chiesa..." (traduzione in italiano)

Gesù che si china sull’umana debolezza e la festa della Cattedra di San Pietro: al centro della riflessione del Papa all’Angelus (Radio Vaticana)

Benedetto XVI: Il ruolo del Papa è stato ribadito dal Concilio, pregate per me (Izzo)

Benedetto XVI ricorda il primato del Pontefice per l'unità della Chiesa

Il Papa: aiutatemi a compiere il ministero di Pietro (AsiaNews)

Il Papa all'Angelus: "La Cattedra di Pietro simboleggia l’autorità del Vescovo di Roma, chiamato a svolgere un peculiare servizio nei confronti dell’intero Popolo di Dio. Subito dopo il martirio dei santi Pietro e Paolo, alla Chiesa di Roma venne infatti riconosciuto il ruolo primaziale in tutta la comunità cattolica...
Questo singolare e specifico ministero del Vescovo di Roma è stato ribadito dal Concilio Vaticano II..."
(Magistrale lezione sul PRIMATO che Cristo ha conferito a Pietro ed ai SUOI successori)

Il Papa: Lo smarrimento e le tempeste non scuotano la Chiesa

Il Papa, la revoca della scomunica ai Lefebvriani ed il terrore dei cattoprogressisti

Il dialogo fra liberali e cattolici è vivo e ha bisogno di tutti i suoi protagonisti: Pertici risponde a Galli della Loggia

"Tarallucci e vino": il vescovo di Ratisbona fa pace con i teologi dissidenti

Lombardi: «Non tutto è attribuibile al Vaticano» (Bobbio)

"Bomba ecclesiastica" su Linz: le dimissioni di Wagner non sarebbero del tutto volontarie

Marchetto Il teologo del «multiculturalismo»

Nota di Padre Lombardi: il commento di Andrea Tornielli

Eugenetica: le preoccupazioni di Benedetto XVI (Il Giornale)

"Paolo dice: "Voi divenite come belve, uno morde l’altro".
Accenna così alle polemiche che nascono dove la fede degenera in intellettualismo e l’umiltà viene sostituita dall’arroganza di essere migliori dell’altro"
(Lectio divina del Santo Padre presso il Seminario Romano Maggiore)

Beppino Englaro sceglie il silenzio anzi no...

Il Papa: Nella discontinuità della storia la continuità della Chiesa

Benedetto XVI proclamerà dieci nuovi santi il 26 aprile e l'11 ottobre (Osservatore Romano)

La nota di Padre Lombardi e le recenti forzature dei media: dal caso Englaro ai giudizi su Obama, dalle ronde a Bonolis...

Eccone un altro! Dichiarazione choc (ed inaccettabile) del vescovo tedesco Trelle: "Mi sento più vicino a qualunque luterano che ai lefebvriani"

Ohooo!!!! Dobbiamo applaudire per il secondo giorno la sala stampa della Santa Sede! Comunicato esemplare rivolto ai mass media!

Il Papa: lo spettro dell'eugenetica torna minaccioso sul mondo (Izzo)

Il Papa: "Ogni essere umano è molto di più di una singolare combinazione di informazioni genetiche che gli vengono trasmesse dai genitori" (Discordo all'Accademia per la Vita)

I seguaci di Lefebvre e la paura della Tradizione (Mirko Testa)

Il Papa: nella Chiesa di oggi ci sono polemiche da "arroganza intellettuale" (Izzo)

Indiscrezioni sulle nomine a New York, Londra e Linz. Lombardi lascia il CTV? (Il Foglio)

LECTIO DEL SANTO PADRE AL SEMINARIO MAGGIORE: IL VIDEO

Aiuto alla Chiesa che Soffre invita a una giornata di preghiera per il Papa (Zenit)

Il card. Cordes critica duramente il vescovo di Magonza Lehmann per le polemiche in Germania sulla revoca della scomunica ai Lefebvriani

Tornare al Concilio! A quello di Calcedonia del 451 (Magister)

Novena a sostegno del Santo Padre proposta dalla Fraternità di San Pietro

BENEDETTO XVI REVOCA LA SCOMUNICA AI VESCOVI LEFEBVRIANI: LO SPECIALE DEL BLOG

Cari amici, abbiamo visto tutti Piazza San Pietro gremita di fedeli, alla faccia di tanti!
Questo dovrebbe far capire a giornalisti, fedeli, vescovi e anche cardinali che appiattirsi sul mediaticamente corretto non paga!
Se fosse la soluzione di tutti i problemi, le chiese austriache, tedesche, francesi ed inglesi sarebbero traboccanti di persone e Piazza San Pietro deserta.
Ahime', e' esattamente il contrario!
Il fatto e' che noi semplici amiamo chi parla chiaro e chi va controcorrente, non i tappetini che girano come bandierine al vento.
Ho letto che stamattina un quotidiano inglese accusa il Papa di essere un monarca lontano dai fedeli.
Non mi sembra, cari signori! Trovate qui l'agenzia che riassume un po' l'articolo. Ci troverete nomi interessanti e capirete tutto...
La verita' e' che in atto un gioco al massacro sul Papa nel tentativo, quasi disperato, di aiutare certi prelati a mantenere il potere e lo status quo.
Conservatorismo allo stato puro!
Non trovate strano che il circo mediatico si sia attivato proprio con la diffusione dei dati (alterati) degli afflussi di fedeli in Vaticano?
E non trovare strano che il giorno dopo la pubblicazione di quei dati quasi tutti i quotidiani abbiano scritto che il Papa stava perdendo il contatto con i fedeli, concetto ripreso anche ora?
Se a questa constatazione aggiungiamo il famoso dossier secondo cui il caso Williamson e' stato montato mesi fa, beh...non ci vuole molto a fare 2+2 :-)
In questi quattro anni Benedetto XVI ha infilato il dito in tante piaghe ed in tanti potentati.
E' ovvio che la reazione sia stata violenta: chi ha costruito una fortuna mediatica, politica, religiosa e finanziaria teme di perdere tutto.
Mi dispiace, ma i fedeli iniziano ad aprire gli occhi e sanno distinguere perfettamente dove c'e' luce e dove sta la sporcizia
.
R.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

cara raffaella,visto che politi fa danni anche in terra inglese ti proporrei di non segnalare più i suoi articoli nel blog.
grazie
VANESSA

Raffaella ha detto...

Cara Vanessa, e' da molto tempo che gli articoli di Politi non figurano in questo blog.
Non l'hai notato?
R.

Anonimo ha detto...

non l'avevo notato.
grazie
VANESSA

mariateresa ha detto...

è strano che l'articolo cretino del Sunday Times dove i cardinali che criticano sono invisibili come il papa che si vuole accusare, è secondo il ratzinger forum un articolo di Times on line che è da sempre militante.
C'è qualcosa che non va.
Il povero Kasper si continua a torarlo in ballo e a non parlare della suo ultimo intervento su Radio Vaticana ...
Lasciamo stare Politi, esperto di cose vaticane....
I soliti lupi continuano a lavorare...

Raffaella ha detto...

Secondo me Kasper non c'entra nulla.
Si ripesca sempre la sua dichiarazione a Radio Vaticana dimenticando di scrivere che le sue critiche erano alla curia e non al Papa.
Si tratta, a mio avviso, di un articolo "vecchio" quanto a contenuti, ma comunque astioso e noioso.
R.

mariateresa ha detto...

è vecchio sì, Raffaella, quindi non mi spiego perchè certe Agenzie lo riprendano. Dov'è la notizia?

Raffaella ha detto...

Forse non vogliono mollare l'osso ma rischiano di diventare ripetitivi e di procurare una sana alzata di spalle nei lettori :-)
R.

mariateresa ha detto...

un'alzata di spalle una discesa di palle, se è per questo.
I comentatori cocchieri sono sempre quelli e sugli stessi giornali e si riprendono gli uni con gli altri.Anche questo fa pensare.

Raffaella ha detto...

Si', sono molto autoreferenziali (con se stessi).
Sembra che in tanti la pensino allo stesso modo ma, gratta gratta, sono sempre i soliti.
Peccato che non esista una "controparte" in grado di scrivere articoli alternativi.
E qui mi vengono in mente Galli della Loggia e Pertici.
R.

gemma ha detto...

ma Politi è da sempre il maggior vaticanista accreditato in terra anglosassone, non lo sapevate?????
Ma come si fa dico io a costruire un intero articolo su fonti anonime???
Sai quanti anonimi alti plenipotenziari potremmo citare in questo modo costruendo editoriali sul nulla?
Leggo poi che Kasper viene dato contro Ratzinger...Ecco, credo sia uno di quelli che in questa circostanza abbia un pò contribuito forse ad agitare lo stagno germanico per poi ritirare la mano (troppo tardi). Si decida, anche lui (e lo penso da un pò, non solo adesso). Il fatto poi che il Papa sia circondato da persone non in sintonia con la sua persona non significa che sia un inetto ma che abbia lasciato passare troppo tempo prima di liberarsi di certi anonimi prelati.
Leggo poi che un Papa non dovrebbe scrivere...giammai poi su Gesù....dovrebbe incontrare gli ospiti, magari vip, che ne tramanderanno le simpatiche gesta ai posteri, nei talk show dei secoli dei secoli, amen.
Ma forse Politi e amici rimpiangono i tempi in cui lui e il collega Carl Bernstein potevano svelare i retroscena di presunte alleanze del papato con la Cia, ai tempi di Solidarnosc . Ora devono accontentarsi di un Papa che scrive di Gesù di Nazareth e anche le indiscrezioni degli anonimi alti pelati (pardon..prelati) diventano noiose e ripetitive.

un passante ha detto...

è un classico...quando non si sa portare avanti la propria causa argomentando per contenuti, si passa alla calunnia e al disprezzo umano.
L'alto prelato o pelato che si presta al pettegolezzo e all'indiscrezione anonima...brrrrrrr ..Che disgusto! Se si vogliono portare certi soggetti come bandiere della presunta battaglia per una chiesa migliore, c'è da rabbrividire. Pensare che c'è gente che per la Chiesa ci ha messo il nome, la faccia e la stessa vita...

fr. A.R. ha detto...

Oggi è la festa della Cattedra di San Pietro: Tanti auguri Santità! Il suo insegnamento, da quella cattedra che ha ereditato, continui a farsi sentire forte e chiaro e si trasmetta di bocca in bocca tra i cristiani grandi e piccoli. Come il suo predecessore disse, in un momento di umano sconforto di tutto il gruppo che seguiva Gesù: "Signore, da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna". A noi interessano quelle parole, Santità: continui a farcele arrivare, perchè non ci venga mai la tentazione di rivolgerci ad altre "fonti di informazioni".

gianni ha detto...

E' proprio vero, Raffaella! Sembra che esistano quasi solo i "Politi"! L'informazione dei giornaloni sembra proprio in mano (quasi solo) a una piccola folla di figure di cattolici (?) "adulti", tutti uguali, quasi fossero fatti con lo stampino. Uomini di "polsino" e di mezze verità (o mezze falsità) che cercano solo il mercato (o lo promuovono?).
La mia mamma diceva: Purtroppo l'acqua va là dove ci sono i vuoti!!!

gully ha detto...

Posso domandare una cosa? Non vi capita di ritrovare queste polemiche nella vita di tutti i giorni? Proprio ieri per esempio mi è capitato di trovarmi in una discussione dove si sono tirati in ballo: la fuga dei fedeli a causa del papa, l'immancabile necessità di rinnovamento della Chiesa, la pedofilia dei preti. Pensate che messi davanti alla vera realtà delle cose abbiano cambiato idea?E'stato più facile cambiare discorso.
E sull'importanza di ascoltare le parole del Papa? la scusa più in voga è che indispone all'ascolto per la sua faccia non simpatica; e immancabile è il paragone con Giovanni Paolo II: lui sì che aveva una faccia simpatica. Ma se si chiede quello che diceva nessuno lo sa. Presi dalla foga di denigrare Papa Benedetto stanno storpiando anche Wojtyla facendolo apparire quasi come una pop star.

Raffaella ha detto...

Quando mi capita di sentire certi discorsi, stoppo subito le polemiche chiedendo di citare almeno il titolo di un'enciclica di Papa Wojtyla.
Al 99 per cento ottengo un assordante silenzio.
Poi ricordo a tutti cio' che ha fatto Papa Benedetto nella lotta contro la pedofilia nella Chiesa.
Difficile che possano controbattere :-)
R.

Anonimo ha detto...

Un quotidiano inglese si permette di criticare lo stile della "Monarchia Romana"?Ma che la cocaina e' diventata la prima colazione di tutti quei giornalai anglosassoni di quart'ordine? Pensassero piuttosto ai fattacci loro e alle "ramificatissime" trame sentimentali di quella costosa macchietta operettistica del loro languente istituto monarchico!Oppure alla loro ormai defunta Religione di Stato che in cinquecento anni di esistenza ha dato al Cristianesimo il nulla piu' assoluto!!!!!

Anonimo ha detto...

Non perdiamo il nostro tempo a commentare questa spazzatura che puzza di avariato lontano un miglio. Sono tanto incarogniti perchè hanno capito che il loro tempo sta scadendo e per questo sprizzano veleno. Sapevamo che non sarebbe stata semplice né priva di rischi l'operazione di ripulitura intrapresa dal Papa. Ma Papa Benedetto non è solo. Maria Santissima lo protegge e gli sono vicini con la preghiera miriadi di semplici fedeli in tutto il mondo.
Che Dio protegga il nostro Papa e i pochi fedeli collaborati (quelli che vengono definiti inetti) che lo stanno aiutando.
Alessia

don Luca Peyron ha detto...

@Gianni
... ogni tanto la mia voglia di dialogare ed ascoltare cercando di lasciar perdere i giudizi va a farsi benedire...

Di fronte a questa marea nera che si agita poi capisci il "tardi di cuore" di Gesù....

Volevo solo dire che uomini di "polsino" è semplicemente un'espressione geniale. Ne sorrido e ringrazio!

euge ha detto...

la risposta dei fedeli all'Angelus di domenica, è la migliore che Sua Santità potesse avere come affetto, presenza e vicinanza. Tanto che non vuole vedere non accetterà mai la realtà del fatto che Benedetto XVI conquista il cuore dei semplici con la sua semplicità. Certo, per tutti coloro che indossano talari tirate a lucido e si aggirano nei sacri palazzi impegnati in giochetti di quart'ordine e boicottaggi di ogni genere, è difficile se non impossibile comprendere e farsi una ragione dell'affetto che i fedeli riversano su Benedetto XVI dimostrandoglielo in ogni modo e con ogni mezzo. Del resto come ho già detto in altre occasioni, mi rimane difficile se non impossibile, trovare anche un briciolo di Cristo e del suo amore, nel cuore e nell'animo di certi papaveri di curia.